15 Luglio

I.D.E.A.S. si presenta a Lemòkò

Martedì 15 luglio, nella suggestiva cornice del parco di Palazzo Spisani presso il Ristorante Lemòkò, alla presenza di numerosi rappresentanti di istituzioni ed aziende, si è svolto l’evento di presentazione del nascente gruppo I.DE.A.S., un team di ricercatori e consulenti del Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Ferrara impegnati sul fronte della sicurezza alimentare e della tracciabilità analitica, temi di primaria importanza e attualità sia a livello europeo, come pilastro di H2020, sia in ambito nazionale.

L’intento del gruppo è quello di fornire alle aziende del settore agro-alimentare una risposta concreta alle crescenti esigenze di tutela delle tipicità locali e di salvaguardia degli standard produttivi, e, contemporaneamente, ai consumatori una maggiore informazione sulla qualità dei prodotti che acquistano.

Come spiegato da Marco Malavasi, consulente di Economia e marketing, il consumatore oggi si trova nella cosiddetta "era biomediatica", in cui l’approccio con la comunicazione si sta progressivamente digitalizzando e ciò sta accadendo in modo rapido e spesso mutevole. Gli adattamenti agli stili di vita che fino a pochi anni fa non contemplavano l'abbinamento ICT-consumi, per lo meno dal lato B2C, ora avvengono veloci e si nutrono continuamente di quella linfa mediatica e tecnologica dotata di molte interessanti potenzialità volte a migliorare, oltre che a rivoluzionare, il rapporto tra chi produce e chi consuma.

La tracciabilità che il gruppo intende applicare non rimarrà quindi un’espressione di facciata ma troverà un’effettiva corrispondenza lungo la filiera produttiva grazie ad un rigoroso controllo analitico di cui l’Università sarà attore e garante. Maria Gabriella Marchetti, ricercatrice del Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie, spiega come con il supporto della genetica sia possibile rilevare la presenza di microrganismi patogeni, allergeni ed organismi geneticamente modificati. Inoltre la rigorosità dell’analisi assicura un’elevata specificità dei risultati e la possibilità di identificazione a diversi livelli: individuo, razza e specie. La metodologia di analisi garantisce la riproducibilità dei risultati che non vengono influenzati né dal tipo di tessuto, dal sesso, dall’età dell’animale, né da fattori ambientali.

L’approccio analitico potrà inoltre essere potenziato dall’utilizzo della tecnica NIR (Near Infrared Spectroscopy), come spiega Elena Tamburini, ricercatrice del Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie. L’applicazione di questa tecnica permetterebbe alle aziende di ottenere dei vantaggi di costo e di tempo rispetto alle analisi tradizionali, e può rappresentare una base analitica innovativa per costruire nuovi protocolli di tracciabilità di prodotto, di processo e di origine delle materie prime. E’ una tecnica non distruttiva, rapida e versatile che, sfruttando l’interazione tra una radiazione luminosa e il campione, permette di determinare la concentrazione di tutte le sostanze di interesse per la caratterizzazione del prodotto o dell’alimento.

Perché un’azienda dovrebbe impegnare tempo e risorse per realizzare questo progetto? Gian Paolo Barbieri, economista industriale, non ha dubbi: l’azienda che scegliesse di dotarsi di un sistema di tracciabilità concreto e scientificamente valido come quello proposto da I.DE.A.S. ne ricaverebbe un sicuro vantaggio competitivo, potendo nel contempo contare su rigorosità scientifica e metodologica, da una parte, rapidità e rispetto dei tempi, dall’altra.

Tutti i dati verranno integrati in un sistema informativo funzionale ed interattivo, che, come chiarisce Valentina Donegà dell’Università di Ferrara, sarà fruibile ai consumatori attraverso l’impiego di un dispositivo mobile (smartphone, tablet) e accessibile attraverso un QR - code apposto sulla confezione o direttamente sul prodotto, in dipendenza dalle scelte aziendali.

 

Read 494005 times Last modified on Mercoledì, 29 Aprile 2015 09:58
Login to post comments

Informazioni

Dott.ssa Valentina Donegà

Via L. Borsari, 46   44121 Ferrara

Email: info@gruppoideas.net

 

Contatti

Dott. Marco Malavasi

Email: mlvmrc@unife.it